Un Settembre da MiTo

Attualità, crossover, anniversari. Sembrano essere questi i temi portanti della prossima edizione del festival MITO (dal 3 al 22 Settembre). Quest’anno il carnet è ricco di “pretesti” importanti. I 150 anni dell’Unità (con uno sguardo alla musica popolare e il tributo a Monteverdi con L’incoronazione di Poppea), l’anniversario mahleriano (centesimo dalla morte) e quello lisztiano (duecento dalla nascita), la scelta dell’isola di Haiti per il consueto omaggio ad un paese straniero e un’intera giornata dedicata alla musica africana.

L’Ottava Sinfonia (dei Mille) di Mahler, scomparso un secolo fa a Vienna, inaugurerà il Festival a Torino il 3 settembre, schierando due orchestre e due cori: Orchestra e Coro del Teatro Regio e Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai con il Coro del Maggio Fiorentino, diretti da Gianandrea Noseda all’Auditorium Giovanni Agnelli Lingotto. Sarà invece Daniel Barenboim, nella duplice veste di direttore e pianista, il 4 settembre, ad avviare il cartellone milanese con la Filarmonica della Scala: in programma, al Teatro alla Scala, musiche di Mozart, Beethoven e Rossini.

Tra i tantissimi appuntamenti e curiosità del Festival segnaliamo un concerto con le musiche di autori provenienti da paesi che si affacciano sul Baltico, a Milano, con  la Baltic Youth Philharmonic diretta da Kristjan Jarvi.

Soprattutto va segnalata la presenza di Pierre Boulez con l’Ensemble Intercontemporain, per la chiusura della quinta edizione del Festival (in entrambe le città). In programma Pli selon Pli, monumentale riflessione del compositore sul pensiero di Mallarmé. E a Milano, il 22 settembre, MITO dà l’arrivederci alla sesta edizione con una grande festa musicale e danzante.

 

Festival MITO
Milano – Torino
dal 3 al 22 Settembre

http://www.mitosettembremusica.it/

 

photo by Harald Hoffmann


© RIPRODUZIONE RISERVATA