Desirée Rancatore: “Volere è potere”

Desirée Rancatore

Les Confidences du Salon: così erano ironicamente chiamati i questionari stampati (tra i quali il più famoso era quello di Proust),”sofisticati giochi da salotto”, come li definisce Edward Lockspeiser, assai in voga verso la fine dell’Ottocento. Esiste, oltre al più noto proustiano, un Questionario di Debussy, scritto dal compositore nel 1899 ma pubblicato più tardi sulla rivista Le Crapouillot. Desirée Rancatore, soprano, risponde al Questionario, su invito de Il Corriere Musicale.

La virtù preferita?
L’ onestà

La qualità che preferite nell’uomo?
La coerenza

La qualità che preferite nella donna?
La dignità

L’occupazione preferita?
Cantare e disegnare

La caratteristica che vi distingue?
L’ essere volitiva testarda e sincera

La vostra idea della felicità?
La mia idea della felicita’ sarebbe uno stato di serenità continua

La vostra idea dell’infelicità?
L’ insicurezza in generale, il non star bene con se stessi e il non gioire delle piccole cose

Il colore e il fiore preferito?
Colori ne amo molti per adesso ho il periodo verde… Fiore adoro le Peonie di tutti i colori!!

Se non foste chi siete, chi vorreste essere?
Son orgogliosa di chi Sono… Forse mi  sarebbe piaciuto essere Elisabetta prima regina d’ Inghilterra!!!

Dove vorreste vivere?
Vivo a Palermo , che adoro… Ma vivrei volentieri anche in Spagna.. Madrid per esempio

Lo scrittore in prosa che preferite?
Shakespeare

Il poeta preferito?
Pablo Neruda

I pittori e i musicisti preferiti?
Rubens, Manet, Caravaggio … Mozart, Bellini, Puccini, Donizetti (ma li amo tutti)

L’eroe preferito nella vita?
Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

L’eroina preferita nella vita?
Tutte le madri  coraggio del mondo che hanno figli con gravi malattie da accudire ogni giorno e da difendere da questo mondo cattivo basato sul superfluo

Il personaggio preferito nell’arte?
La Venere in generale

Il cibo e la bevanda preferiti?
La pasta in tutte le sue varianti e ahimè la Coca Cola che amo!!

I nomi che preferite?
Alessandra, Fabrizio, Pablo, Luna

La vostra particolare antipatia?
Odio la falsità e l’ipocrisia

Qual’è il personaggio più odioso nella storia?
Hitler

Qual’è il vostro umore attuale?
Il mio umore cambia sempre…. Passo da felicità immensa a tristezza improvvisa… E’ il mio carattere!!

Per quale errore avete maggiore indulgenza?
La bugia pietosa

Il vostro motto preferito?
Volere e’ potere

 

 

Desirée Rancatore in concerto.

Prossime date:

23, 27, 30 luglio, 4 e 6 agosto: Rigoletto,Sferisterio Opera Festival Macerata

Agosto: Rigoletto, Pechino NCPA

1 settembre: Ascanio in alba in concerto con la Stavanger Symphony Orchestra a Stavanger (Norvegia)

11, 17, 21, 24 settembre: I Puritani, Biwako Hall di Otsu e Bunka Kaikan di Tokyo (tournée con il Teatro Comunale di Bologna)

[aside]
Desirée Rancatore è nata a Palermo nel 1977, inizia giovanissima lo studio del violino e del pianoforte. All’età di sedici anni intraprende lo studio del canto con la madre Maria Argento, perfezionandosi a Roma con Margaret Baker Genovesi. Nel 1995 vince il 1° premio al Concorso Internazionale “Ibla” di Ragusa e il primo premio al Concorso Internazionale “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta, nel 1996 vince il 1° premio al Concorso Internazionale “Maria Caniglia” di Sulmona. Nello stesso anno compie il suo debutto nel ruolo di Barbarina nelle Nozze di Figaro al Festival di Salisburgo. Il suo debutto italiano avviene in occasione dell’inaugurazione della stagione 1996/97 del Teatro Regio di Parma. In occasione dell’inaugurazione della stagione 1997/98 del Teatro Massimo di Palermo, ha debuttato nel ruolo di Sophie in Der Rosenkavalier con la direzione del M.° John Neschling. Nella stessa stagione ha cantato nella II Sinfonia di Mahler all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con la direzione del M.° Myung-Whun Chung ed ha interpretato la sua prima Olympia ne Les Contes d’Hoffmann al Teatro Massimo Bellini di Catania, ruolo nel quale si è, in seguito, distinta su alcuni tra i principali palcoscenici internazionali, quali l’Opéra National de Paris, la Royal Opera House-Covent Garden di Londra, la Wiener Staatsoper, l’Opernhaus di Zurigo, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro dell’Opera di Roma e, più recentemente, il Teatro Regio di Parma. Nella stagione 1998/99 ha debuttato in Don Carlo (Voce dal cielo) al Festival di Salisburgo con la direzione del M.° Lorin Maazel, è tornata a Parigi per L’enfant et les sortilèges e Parsifal sotto la direzione del M.° James Conlon ed ha, inoltre, preso parte all’incisione discografica di Die Entführung aus dem Serail (Blonde) con Sir Charles Mackerras e la Scottish Chamber Orchestra. Sempre nel ruolo di Blonde, ha preso parte ad un film della medesima opera mozartiana, girato al Topkapi Palace di Istambul e diffuso nelle sale londinesi.
Dopo il prestigioso debutto, nel 1999, alla Royal Opera House-Covent Garden quale Nannetta in Falstaff, ha interpretato il ruolo di Gilda ne Il Rigoletto a Melbourne, alla San Francisco Opera ed a Las Palmas, avendo notevoli consensi di critica e pubblico.  Nel dicembre 2004, in occasione della riapertura del Teatro alla Scala di Milano, riscuote unanime consenso di pubblico e critica interpretando il ruolo di Semele ne L’Europa riconosciuta di A. Salieri (dir. M.° R. Muti); interpretazione che la consacra ai massimi vertici del panorama nazionale e internazionale Pochi giorni dopo, sempre sotto la guida del M.° Muti, esegue i Carmina Burana a Parigi con l’Orchestra National de France. In ambito concertistico, si è esibita come solista nel Requiem di Mozart al Teatro Massimo di Palermo e nello Stabat Mater di Pergolesi a Parigi con l’Orchestra National de Radio France (diretta dal M.° Muti) ed a Montpellier con l’Orchestre National. Ha, inoltre, preso parte al concerto inaugurale della stagione concertistica scaligera 2003/04 (con l’Orchestra Filarmonica della Scala diretta dal M.° Muti), al concerto con l’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino (musiche di Gliere) e al Gala concert al fianco di Bryn Terfel a Londra con la Royal Philharmonic Orchestra. Segnaliamo, inoltre, il recente successo della tournee in Spagna con l’Orchestra Filarmonica del Teatro Massimo Bellini di Catania diretta dal M° Ranzani.

Bio completa sul blog http://desirerancatore.blogspot.com/

[/aside]

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti