Io e Beethoven

Non fatevi ingannare dal titolo: questo non è un film biografico. Certo si parte da alcuni riferimenti veritieri della vita del Maestro: le date di composizione della Nona e della Grande fuga op.133, la sordità che colpì Beethoven, il suo carattere ribelle diventato sempre più burbero a causa della malattia e lo strano e opprimente rapporto con il nipote Karl.

Intorno a questi elementi reali, la regista polacca Agnieszka Holland realizza un film molto personale e romanzato ma non per questo meno interessante.

La forza della pellicola sta nel far coincidere il punto di vista dal quale raccontare la storia con lo sguardo di Anne Holt, una giovane studentessa viennese che affianca Beethoven, impossibilitato per il progredire della sordità,  e gli farà da copista. Anne è un personaggio di fantasia ma la sua figura di donna giovane, di musicista piena di passione ma ancora con poca esperienza, non fa altro che mettere in luce ed esaltare alcuni lati del carattere del Maestro. Lo scontro tra le due personalità è inevitabile ma sarà un confronto positivo a favore e per amore dell’arte.

Ed Harris è molto convincente nella parte di Beethoven anche se, in principio, la sceneggiatura era stata scritta pensando ad Antony Hopkins che poi però non se la sentì di interpretare questo ruolo.

Sono comunque molte le pellicole che, più o meno liberamente, raccontano la vita del grande compositore. Se siete interessati ad una filmografia più completa, non potete perdervi Amata immortale (Bernard Rose, 1994) con un incredibile Gary Oldman, Il magnifico ribelle (George Tressler, 1960) un film per la tv prodotto dalla Disney che ha come interprete principale il Karlheinz Böhm figlio del grande direttore d’orchestra.

Non dimentichiamo Un grande amore di Beethoven pellicola del 1936 di Abel Gance che ha aperto la strada ai biopic sul compositore tedesco fino ad arrivare ai più recenti e sperimentali Musikanten (2006) di Franco Battiato (con l’interpretazione di Jodorowsky ) o Lezione 21(2009), prima (e per ora unica) prova registica dello scrittore Alessandro Baricco

Agata De Laurentiis

Io e Beethoven (Copying Beethoven)
Regia: Agnieszka Holland.
Sceneggiatura: Stephen J. Rivele, Christopher Wilkinson
montaggio: Alex Mackie
musiche: Ludwig Van Beethoven
con: Ed Harris, Diane Kruger, Matthew Goode, Ralph Riach, Joe Anderson, Bill Stewart


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti