Ivo Pogorelich, concerto di solidarietà per ANT

[wide][/wide]

Il pianista si esibirà giovedì 10 novembre nella suggestiva e maestosa residenza di Palazzo Albergati a Zola Predosa per un’importante iniziativa di solidarietà a favore dell’Associazione ANT di Bologna


di Andrea Bellini


Il concerto è organizzato in collaborazione con il Bologna Festival ed è inserito nell’ambito del tour Cento concerti in Italia che il musicista serbo ha intrapreso con l’obiettivo di portare la musica classica in luoghi di particolare pregio e suggestione lontano dai classici itinerari turistici. La scelta quindi di Palazzo Albergati ha un valore doppio, essendo fin dalle origini del Festiva degna cornice del cartellone concertistico.

Solidarietà e cultura insieme per il progetto Eubiosia, che nel suo significato etimologicamente più profondo vuol dire ricerca della buona vita, soprattutto per chi sta soffrendo. Questo il messaggio che oggi Raffaella Pannuti presidente della Fondazione ANT Italia Onlus e Eleonora Gazzotti dell’Associazione Amici dell’ANT, hanno voluto sottolineare alla presentazione del concerto. Dal 1978 ANT fornisce assistenza domiciliare gratuita per i malati di cancro e sostegno alle famiglie colpite, oltre che fare formazione medica e prevenzione. Pogorelich, pianista talentuoso che appassiona e al tempo stesso divide, interprete d’elezione per Chopin fin dagli albori della sua carriera, ritorna a Bologna da cui mancava dal lontano 1997 e suonerà due Notturni e la Sonata n.3; egli stesso è molto attivo sul versante della solidarietà, avendo contribuito tra l’altro alla ricostruzione della città di Sarajevo martoriata dalla guerra e che recentemente è stato nominato Ambasciatore dell’UNESCO.

È quindi un’iniziativa di grande livello che nel segno della cultura riunisce alcune tra le più importanti realtà di Bologna, come Unipol Banca, che da quest’anno è al fianco di ANT per sostenerne l’attività anche con una campagna di sensibilizzazione oltre ad altre importanti aziende cittadine che saranno presenti coi loro prodotti alla cena che seguirà il concerto nelle suggestive cantine del Palazzo, a cui si potrà partecipare con un’offerta minima di € 120 a persona per cena e concerto, oppure di € 60 per il solo concerto. Per prenotare ci si può rivolgere agli uffici di Bologna Welcome in Piazza Maggiore a Bologna, presso le filiali di Unipol Banca ed anche contattando la Fondazione ANT al 3483102826 o il Bologna Festival allo 0516493397.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Andrea Bellini

Nasce nel 1965 a Bologna. Compositore ed arrangiatore, laureato al Dams con una tesi in Psicologia della musica sul "Mancinismo in musica". Dopo un apprendistato classico, sotto il segno delle composizioni di J.S.Bach negli anni affronta generi musicali diversi, senza preconcetto alcuno, segno di una passione a tutto tondo: l’interesse per l'organo e la musica sacra, poi il jazz, il rock e la fusion, che suonerà in seguito con alcuni gruppi bolognesi. Realizza due grandi passioni: l'insegnamento della musica e la scrittura. Articolista e recensore per la rivista di cultura musicale Amadeus con articoli sui rapporti tra musica e neuroscienze, ha realizzato progetti interdisciplinari con alcune realtà scolastiche di Bologna, ed ora il suo interesse principale è rivolto al mondo, variegato ed in fase di costante espansione, della didattica musicale e dei progetti per l'infanzia.

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti