Classica Sky in chiaro dal 7 al 14 dicembre


Classica regala a tutti gli abbonati della piattaforma Sky una serie di appuntamenti imperdibili! Concerti, opere, documentari e performance di danza: solo su Classica (canale 728), in chiaro dal 7 al 14 dicembre.


Mercoledì 7 dicembre a partire dalle 20.50, Classica trasmette in differita il Don Giovanni di Mozart, l’evento musicale dell’anno. La Prima del Teatro alla Scala che vedrà sul podio il maestro Daniel Barenboim, fresco direttore musicale del teatro scaligero, e l’inventivo Robert Carsen in cabina di regia. L’opera è preceduta da uno speciale, ricco di ospiti, interviste e backstage, presentato da Ugo Martelli.
Il Don Giovanni sarà in replica per tutto il mese di dicembre a partire da sabato 10 dicembre alle 21.

Giovedì 8 dicembre alle 21, appuntamento con il documentario dedicato a Fryderyk Chopin. La vita del musicista polacco rivive attraverso il suo epistolario con George Sand, sua compagna di vita. Il documentario è impreziosito dai contributi di artisti del calibro di Martha Argerich, Daniel Barenboim, Vladimir Ashkenazy e molti altri.

Domenica 11 alle 9.30, il maestro Riccardo Chailly si cimenta con le Cantate che Bach composte per le festività natalizie. E il direttore milanese dimostra ancora una volta di trovarsi completamente a proprio agio nella concertazione del vasto affresco sinfonico-corale, uno dei lavori più rappresentativi del repertorio sacro barocco. La storia della vita di Gesù ripercorsa attraverso arie soliste, cori e corali che si alternano in una partitura di bellezza assoluta, vera espressione del più alto genio bachiano. Sonorità trasparenti, orchestrazione leggera, tempi fluidi ed eccellente bilanciamento dei piani sonori, le peculiarità di una lettura di primissimo piano.

Domenica 11 dicembre alle 21 è la volta del maestro Christian Thielemann che dirige un programma celebrativo per il bicentenario della nascita di Franz Liszt. La Sinfonia Faust, apice del tumultuoso romanticismo lisztiano, è abbinata all’omonima Ouverture di Wagner. Due composizioni vicinissime nel motivo ispiratore – il gran mito faustiano che da Goethe in poi ha attraversato l’Ottocento – e due autori intrecciati nella vita e nell’arte. Illustre cerimoniere, Thielemann sottolinea con ispirato temperamento la complementarità dei due lavori.

Lunedì 12 dicembre alle 21, Classica trasmette il Gran Gala di danza .
In un unico, magnifico spettacolo, il meglio di due dei più grandi coreografi dell’ultimo secolo, Maurice Béjart e Jiří Kylian. Due geni insuperati, con coreografie che hanno segnato la storia della danza contemporanea: ricerca della fisicità, eleganza nelle movenze e spiritualità creativa. Un’occasione per ammirare la straordinaria tecnica interpretativa delle Étoiles del Corpo di ballo dell’Opéra national di Parigi.

Martedì 13 dicembre alle 20, il Falstaff di Verdi IN DIRETTA dal Teatro Filarmonico di Verona.
Ecco il Verdi che non t’aspetti: nella sua ultima opera tratta con insospettabile ironia un tema, la gelosia, fulcro dall’epilogo tragico del precedente Otello. In diretta da Verona, questo nuovo allestimento di Luca Guadagnino, regista noto del grande schermo che firma, proprio al Teatro Filarmonico, il suo debutto di fuoco nella lirica. E la bacchetta di Daniele Rustioni, seppur fresco virgulto, è già una garanzia.

Mercoledì 14 dicembre alle 21, un nuovo appuntamento con Contrappunti, la trasmissione condotta da Carlo Boccadoro. Ospite in studio della puntata dedicata al bel canto è l’americana Joyce Didonato. Interprete superlativa del repertorio rossiniano, si racconta parlando del suo primo approccio con il mondo della lirica fino ai successi che la stanno accompagnando in tutto il mondo. Recente protagonista al Teatro alla Scala di Milano nella Donna del Lago, spiega le sottili sfumature del Rossini serio, meno conosciuto dal pubblico, ma di assoluta intensità melodrammatica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

C'è un commento all'articolo

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti