Al Concerto delle Fraternità le parole del Dalai Lama

[wide]

Un’immagine di Palazzo Mauro de André durante il discorso del Dalai Lama

[/wide]

Felicissima la riuscita del Concerto delle Fraternità ieri a Ravenna, con un discorso dedicato al Festival per l’occasione dal sommo monaco buddhista, il Premio Nobel per la pace Tenzin Gyatso


di Patrizia Luppi


Successo trionfale, con standing ovation finale, per lo straordinario concerto diretto ieri sera a Ravenna da Riccardo Muti, con la partecipazione di orchestre, solisti e gruppi corali delle più diverse estrazioni e confessioni religiose, tutti uniti in un afflato comune di spiritualità e di unione nel nome della musica.
Vi avevamo annunciato ieri un’importante sorpresa: su tre schermi, nell’imponente spazio del Paladeandré, all’inizio della serata è comparso il Dalai Lama, pronunciando il discorso che ha voluto dedicare al Ravenna Festival in questa occasione. Otto minuti di riflessione, profonda e sorridente, incentrati soprattutto sul tema della ricerca della pace interiore come unica strada per creare la pace nel mondo.
La recensione del concerto e una ricca fotogallery, oltre a nuovi approfondimenti, saranno a breve disponibili sul nostro sito.

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Patrizia Luppi

Giornalista professionista, fa parte dell’Associazione nazionale dei critici musicali. È stata a lungo redattrice di due riviste specializzate, prima Musica Viva e poi Amadeus; nel frattempo ha svolto numerose altre attività, in particolare collaborando con quotidiani (è stata fra l’altro il critico musicale del dorso milanese de La Stampa), con testate settimanali e mensili, con Rai RadioTre e con RaiSat Show. Per un decennio direttore responsabile di Esz News, quadrimestrale delle Edizioni Suvini Zerboni, conserva tuttora uno speciale interesse per la musica contemporanea; attraverso gli studi giovanili di canto, con maestre come Rosetta Noli e Carla Castellani, e quelli di recitazione svolti in età più matura, ha coltivato l’amore per l’opera lirica e per la musica vocale da camera. È vicedirettore del Corriere Musicale

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti