Mauricio Kagel (1931-2008)

[wide]

Mauricio Kagel

[/wide]

Moriva a Colonia il 18 settembre 2008 il compositore di origine argentina


…Ogni compositore crede che il suo ultimo pezzo sia il più bello e il più importante, ma nella mia vita la cosa fondamentale è stata la continuità. Le tappe sono, diciamo, organiche; al contrario di altri non ho mai avuto degli “shock” improvvisi che mi abbiano fatto cambiare rotta di punto in bianco. Ad esempio, quando si parla di Picasso si parla di periodo blu, rosa, cubista, etc. Una cosa del genere per me non esiste, perché tutto il mio percorso è continuo e – ribadisco – organico.
Naturalmente ci sono pezzi piü importanti e altri meno, ma non spetta a me parlare della loro qualità. Ciö che posso dire è che in tutta la vita, quando ho finito una partitura, in essa ho trasfuso tutto il mio impegno, tutta la mia anima e tutto il mio amore per la musica. Alla fine ho sempre potuto dire ‘questo lo volevo e doveva essere fatto cosi’. Poi il tempo dirà…

(intervista rilasciata in occasione del festival “Il nuovo – l’antico”, Bologna, ottobre 2008)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti