Sciopero al Teatro Massimo di Palermo

[wide]
[/wide]

Salta la prima, prevista per questa sera, del dittico di Ravel. Nel frattempo scoppia anche la protesta dei 34 orchestrali della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana


L‘Italia è una polveriera e così la Sicilia. Ieri, infatti, il segretario della Slc Cgil di Palermo, Maurizio Rosso, ha annunciato la decisione – quasi all’unanimità – dell’assemblea straordinaria dei lavoratori: lo sciopero di oggi farà dunque saltare la prima del dittico di Ravel, mentre si preparano già nuove manifestazioni di protesta. E non è finita qui: per contestare la mancata revisione della pianta organica, i 34 orchestrali della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana hanno occupato la sovrintendenza al Teatro Politeama del capoluogo siciliano, in vista della riunione del Cda di giovedì prossimo. Anche in questo caso sembra che la protesta proseguirà dunque ad lib.

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti