Otto link della settimana

violino-sibille-esposizione-castello-susa1


Web  Notizie interessanti e curiose dalle principali pubblicazioni online straniere


a cura di Patrizia Luppi (ha collaborato Laura Bigi)


1

Quando il violino lo fa (anche) una macchina. Nell’era della tecnologia digitale, la tradizione dell’artigianato liutario si fa dare una mano dai computer. Le opinioni di John Waddle, Steve Rossow e Steve Sirr in un articolo con video del Chicago Tribune.


2

Si ritorna sul tradizionale Concerto di Capodanno al Musikverein di Vienna, diretto in questa edizione da Franz Welser-Möst (nella foto in un momento scherzoso dell’esibizione), con la notizia che il prossimo anno sul podio dei Wiener Philharmoniker salirà Daniel Barenboim. Resoconto di El Mundo.

8FkPl.St.81


3

La quantità della musica che ci circonda sempre, comunque e ovunque può inficiare la qualità dell’esperienza dell’ascolto? Importante riflessione di Mark Wigglesworth per Gramophone.

Music-Reflections


4

Al Teatro dell’Opera di Lipsia (Oper Leipzig) l’anno wagneriano si celebra anche con una versione per bambini del Ring des Nibelungen. Notizia della Leipziger Volkszeitung.

Oper_Leipzig_by_mrotsten


5

Quale musica ascoltano i direttori d’orchestra fuori del podio? Dagli Aerosmith a Elvis Costello… Sono diciassette a rispondere, di età compresa tra i 26 e i 71 anni (nella foto Michael Tilson Thomas, uno degli intervistati). Indagine del Los Angeles Times.

mtt


6

A Madrid, il locale Istituto italiano di cultura organizza dal 10 gennaio all’8 maggio un ciclo di cinque concerti dedicati a Verdi, con le voci di Michele Pertusi, Roberto Scandiuzzi, Fiorenza Cedolins (nella foto), Maria Grazia Schiavo e Francesco Meli. Presentazione di El País.

ced


7

Martial Caillebotte (1853-1910), fratello minore del pittore Gustave, fu compositore di qualità: la testimonianza in un cd di prossima uscita e in un concerto che si terrà il 15 febbraio a Parigi, nella chiesa di Saint-Eustache. Segnalazione di Le Figaro.

CAILLEBOTTE000515


8

Un nuovo software elaborato per il progetto Iamus da un gruppo di ricercatori spagnoli promette straordinarie innovazioni nel campo della tecnologia applicata alla composizione musicale (nella foto la London Symphony Orchestra mentre esegue una delle creazioni di Iamus). Servizio di BBC News.

The London Symphony Orchestra is to perform compositions by Iamus, a computer program

© Riproduzione riservata

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Patrizia Luppi

Giornalista professionista, fa parte dell’Associazione nazionale dei critici musicali. È stata a lungo redattrice di due riviste specializzate, prima Musica Viva e poi Amadeus; nel frattempo ha svolto numerose altre attività, in particolare collaborando con quotidiani (è stata fra l’altro il critico musicale del dorso milanese de La Stampa), con testate settimanali e mensili, con Rai RadioTre e con RaiSat Show. Per un decennio direttore responsabile di Esz News, quadrimestrale delle Edizioni Suvini Zerboni, conserva tuttora uno speciale interesse per la musica contemporanea; attraverso gli studi giovanili di canto, con maestre come Rosetta Noli e Carla Castellani, e quelli di recitazione svolti in età più matura, ha coltivato l’amore per l’opera lirica e per la musica vocale da camera. È vicedirettore del Corriere Musicale

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti