Otto link della settimana

Vengerov


Web  Notizie interessanti e curiose dalle principali pubblicazioni online straniere


a cura di Patrizia Luppi (ha collaborato Laura Bigi)


1

Dopo quattro anni di pausa forzata a causa di un trauma, seguito da una delicata operazione alla spalla e un periodo di riabilitazione, lo strepitoso violinista Maxim Vengerov è tornato a suonare nel 2012. In occasione della sua rentrée parigina, prevista per il prossimo 23 febbraio al Théâtre des Champs-Élysées, il quotidiano Le Figaro ripercorre il suo caso assieme a quelli di altri famosi musicisti colpiti da malattie “professionali”, da Robert Schumann in poi.


2

All’87enne Pierre Boulez, nella sua doppia veste di creatore e di interprete, va il Premio Fundación BBVA Fronteras del Conocimiento, con i 400mila euro in dotazione, per la categoria musica contemporanea. Notizia di El País.

boulez


3

Sono molte le opere nel cui finale il protagonista o la protagonista fanno una brutta fine, dalla Traviata a Lulu, da Carmen a Peter Grimes e via dicendo: il quotidiano spagnolo ABC elenca 11 di queste morti grandiose illustrando ciascuna con un video (qui Carmen con Vesselina Kasarova e Jonas Kaufmann)


4

L’arpista Gisèle Tissier, che fu amica di Gabriel Fauré, aveva lasciato in eredità nel 1988 all’Institut de France la Villa Beau-Site di Nizza, monumento storico che sarebbe dovuto diventare un centro dedicato alla cultura. Invece, dopo numerose traversie, la villa è ora una residenza privata: solo 66 preziosi strumenti antichi appartenuti alla musicista francese saranno esposti in un’altra sede cittadina. Resoconto del sito Nice.maville.

Villa_Beau_Site_02


5

Lo spagnolo Calixto Bieito, che con le sue regie d’opera personalissime, spregiudicate e provocatorie è conteso dai teatri di mezzo mondo, è attualmente alla Münchner Staatsoper con Boris Godunov. Un ritratto di Die Welt.

Calixto Bieito


6

Aneddoto divertente sulle parrucche usate dalla English National Opera (ENO) per la nuova produzione del Barbiere di Siviglia. Realizzate con peli di yak (nella foto un gagliardo esemplare) o veri capelli umani, puzzano di cane bagnatoThe Independent.

yak


7

Tom Service (The Guardianripercorre la vicenda burrascosa della prima rappresentazione del Sacre du printemps – avvenuta a Parigi con i Ballets Russes nella coreografia di Vaslav Nijinskij (nella foto alcuni interpreti dello storico spettacolo) – di cui il prossimo 29 maggio ricorrerà il centesimo anniversario.

Russian Ballets At Paris In 1913


8

Anche la città di Londra celebra il bicentenario wagneriano con un festival ricco di avvenimenti, da maggio a dicembre prossimi. Servizio di Gramophone.

wagner

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Patrizia Luppi

Giornalista professionista, fa parte dell’Associazione nazionale dei critici musicali. È stata a lungo redattrice di due riviste specializzate, prima Musica Viva e poi Amadeus; nel frattempo ha svolto numerose altre attività, in particolare collaborando con quotidiani (è stata fra l’altro il critico musicale del dorso milanese de La Stampa), con testate settimanali e mensili, con Rai RadioTre e con RaiSat Show. Per un decennio direttore responsabile di Esz News, quadrimestrale delle Edizioni Suvini Zerboni, conserva tuttora uno speciale interesse per la musica contemporanea; attraverso gli studi giovanili di canto, con maestre come Rosetta Noli e Carla Castellani, e quelli di recitazione svolti in età più matura, ha coltivato l’amore per l’opera lirica e per la musica vocale da camera. È vicedirettore del Corriere Musicale

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti