Otto link della settimana

mariinskijII


Web  Notizie interessanti e curiose dalle principali pubblicazioni online straniere


a cura di Patrizia Luppi (hanno collaborato Laura Bigi e Mario Leone)


1

Il nuovo Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, situato dirimpetto alla sede storica da cui lo separa il canale Kriyukov, è stato inaugurato il 2 maggio con un gala diretto da Valery Gergiev. Sul Figaro il riassunto delle vicende di questa realizzazione – firmata dalla società americana Artech e dagli architetti canadesi di Diamond Schmitt – che porta Gergiev a capo, con la carica di direttore artistico e generale, del più grande complesso musicale del mondo. Alle due sedi teatrali si aggiunge infatti il “Mariinskij III”, la sala da concerti inaugurata nel 2007.


2

Celebre come violinista, violista e direttore d’orchestra, il 64enne Pinchas Zukerman in un’intervista a El País afferma di non essere disposto – a differenza dell’amico Daniel Barenboim – a dirigere la musica di Wagner in Israele, dato che ascoltarla potrebbe ancora far soffrire chi ha conosciuto le atrocità naziste.

blg 1 spco concert zukerman


3

Simboli grafici colorati al posto delle note: anche chi non sa leggere la musica può seguire l’andamento della partitura del Sacre du printemps di Stravinskij (di cui il 29 maggio ricorrerà il centenario della prima rappresentazione) grazie al lavoro di animazione compiuto dall’esperto Stephen Malinowski in collaborazione con Jay Bacal. Notizia di Gramophone.


4

Un’importante onorificenza per una strordinaria protagonista della storia dell’interpretazione vocale del XX secolo: 78enne, ancora in attività come docente di canto in tutto il mondo, il mezzosoprano madrileno Teresa Berganza ha conquistato la Gran Cruz de la Orden Civil de Alfonso X El Sabio. Lo annuncia ABC.

Teresa-Berganza-Civil-Alfonso-Sabio_EDIIMA20130503_0460_4


5

Dalla prossima stagione si giocherà d’azzardo alla English National Opera, ma solo con le poltrone: acquistando un biglietto da 20 sterline, si potrà capitare in uno dei posti migliori del Coliseum, dove si rappresentano le produzioni della ENO (rigorosamente in lingua inglese, in originale o in traduzione). È la trovata della storica istituzione londinese per aumentare il pubblico, in vista del ripianamento del deficit di bilancio (600mila sterline). Spettacolo di punta della stagione 2013-14, Benvenuto Cellini di Berlioz con il ritorno alla regia operistica di Terry Gilliam dei Monty Python. Articolo del Telegraph.

london-coliseum


6

Si è tenuta il 2 maggio a Dortmund la prima rappresentazione in Germania e nell’Europa continentale di Anna Nicole di Mark Anthony Turnage. Il compositore britannico e il librettista Richard Thomas si sono ispirati all’infelice esistenza di Anna Nicole Smith, la bionda playmate texana morta a nemmeno quarant’anni nel 2007, per l’opera rappresentata per la prima volta a Londra nel 2011 tra successo e contrasti, dovuti soprattutto alla scabrosità dell’argomento. Presentazione di Die Welt.

AnnaNicole


7

Uno dei simboli più preziosi della città di Parigi, la cattedrale di Notre-Dame, compie 850 anni e si prepara a ricevere una quantità ancora maggiore del solito di visitatori dal mondo intero: secondo le previsioni, 17 o 18 milioni contro i 14 abituali. Per l’occasione, come riporta Le Parisien, l’immenso organo che dal XIII secolo campeggia nella cattedrale e la cui parte maggiore risale al XVIII – ora di utilizzo agevolato grazie all’elettronica che ha rimpiazzato l’antico faticoso sistema di manette – viene minuziosamente ripulito e controllato da un trio di specialisti di nazionalità francese e italiana.

orgue


8

L’ascolto dell’opera è benefico non solo per i bambini e i neonati, ma anche per i feti, a partire almeno dal terzo trimestre di gravidanza, e per i piccoli nati prematuri. Lo afferma su wqxr dopo ricerche e studi sul campo il poliedrico newyorchese Fred Plotkin, esperto di teatro lirico, di cucina – anche per gestanti – e di “tutto ciò che è italiano”.

mozart

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Patrizia Luppi

Giornalista professionista, fa parte dell’Associazione nazionale dei critici musicali. È stata a lungo redattrice di due riviste specializzate, prima Musica Viva e poi Amadeus; nel frattempo ha svolto numerose altre attività, in particolare collaborando con quotidiani (è stata fra l’altro il critico musicale del dorso milanese de La Stampa), con testate settimanali e mensili, con Rai RadioTre e con RaiSat Show. Per un decennio direttore responsabile di Esz News, quadrimestrale delle Edizioni Suvini Zerboni, conserva tuttora uno speciale interesse per la musica contemporanea; attraverso gli studi giovanili di canto, con maestre come Rosetta Noli e Carla Castellani, e quelli di recitazione svolti in età più matura, ha coltivato l’amore per l’opera lirica e per la musica vocale da camera. È vicedirettore del Corriere Musicale

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti