Britten100 a Roma

britten100


Convegni Simposio di giovani musicologi alla “Sapienza” per il compositore inglese


di Monika Prusak


Un “altro” Novecento: Benjamin Britten è il titolo di due Giornate di Studio dedicate al compositore inglese, che si terranno alla Sapienza – Università di Roma nei giorni 17-18 gennaio 2014. Tra gli argomenti del convegno emergono l’originalità del linguaggio musicale di Britten rispetto alle avanguardie del secondo Novecento e alcuni aspetti della sua produzione post-bellica, tra cui l’eclettismo del teatro musicale, l’attenzione ai problemi sociali, la ripresa delle forme tradizionali, nonché il rapporto con il mondo poetico-letterario occidentale. Le sessioni di studio, con contributi di giovani studiosi provenienti da istituzioni universitarie e di ricerca italiane, saranno aperte da Heather Wiebe del King’s College di Londra e Davide Daolmi dell’Università degli Studi di Milano.

L’evento, che rientra tra le celebrazioni Britten100, è organizzato dal Gruppo di studio e ricerca degli studenti di Musicologia “Assonanze”, dal Dipartimento di Studi greco-latini, italiani, scenico-musicali e dal Dottorato in Storia e analisi delle culture musicali, con il supporto del British Council Italia.

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Monika Prusak

Monika Prusak, musicista, musicologa e docente. Diplomata in Flauto traverso e laureata in Educazione artistica nel campo dell’arte musicale e Direzione di coro presso l’Accademia di Musica “F. Chopin” di Varsavia, in Canto presso il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo e in Musicologia e Beni Musicali presso l’Università degli Studi di Palermo, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia e analisi delle culture musicali presso la Sapienza - Università di Roma con una tesi dal titolo Il senso musicale del Nonsense: Petrassi e Ligeti. Due esempi di “neomadrigalismo” nel secondo Novecento. Ha al suo attivo conferenze scientifiche e divulgative su argomenti musicologici (Sibelius Academy di Helsinki, Società Italiana di Musicologia, Associazione Amici di Santa Cecilia di Roma, Bologna Festival, Istituto Polacco di Roma, Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo) e collaborazioni pubblicistiche (Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Teatro Massimo di Palermo, Opera di Wroclaw, Drammaturgia Musicale, Il Giornale della Musica, riviste Ruch Muzyczny e Krytyka Muzyczna di Varsavia). Dal 2011 è critico musicale presso «Il Corriere Musicale» on-line e fa parte del comitato di redazione della rivista musicologica «Krytyka Muzyczna» di Varsavia, fondata da Michał Bristiger.

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti