Monthly Archives: Gennaio 2015

Il «Turco in Italia» al Comunale di Treviso

Il «Turco in Italia» al Comunale di Treviso

Selim alias lo Sceicco bianco si aggira sicuro di sè per le strade d’Italia. Il buongiorno a Napoli ha la faccia, prima che di una bella donna, di una fumante pizza margherita. E come nella frase cult “Maccherone, m’hai provocato”, il Turco non mette molto ad inebriarsi dei piaceri della “Bella Italia”

«Gisela!» in prima italiana a Palermo

«Gisela!» in prima italiana a Palermo

Ci si attendeva molto da questa Gisela! (ossia Le strane e memorabili vie della felicità) di Hans Werner Henze, libretto scritto in collaborazione con Michael Kerstan e Christian Lehnert, presentata in prima italiana all’apertura della nuova Stagione 2015 del Teatro Massimo di Palermo. Una storia d’amore piuttosto banale

Ricordo di Ward Swingle

Ricordo di Ward Swingle

Ward Swingle, nato a Mobile in Alabama il 21 settembre 1927 e scomparso il 19 gennaio 2015 nella città inglese di Eastbourne, è stato uno dei primi musicisti che in tempi non sospetti aveva sperimentato la contaminazione con la classica senza dichiararlo come manifesto ideologico, ma mettendola in pratica con un gruppo da lui stesso ideato

La musica a Terezín

La musica a Terezín

Poiché non c’era nessun tipo di distrazione a Terezín, gli uomini del primo Aufbaukommando passavano le loro serate nelle baracche a cantare melodie popolari, e Schächter mostrò loro la via da seguire. Poco dopo, alcuni giovani musicisti del secondo gruppo, che si erano precedentemente incontrati nel campo di Lípa,

Rondò, inaugurata la stagione 2015

Rondò, inaugurata la stagione 2015

Numerosissimi gli appuntamenti di Rondò 2015, la stagione di musica contemporanea a cura del Divertimento Ensemble, diretto da Sandro Gorli. Oltre all’ascolto di buona musica – ampia attenzione è rivolta ai giovani compositori – la proposta comprende anche appuntamenti di tipo formativo e didattico.

Puccini e Granados a Torino

Puccini e Granados a Torino

Spesso abbiamo letto saggi e articoli tendenti se non a screditare certo a ridimensionare la grandezza della pucciniana Suor Angelica con distinguo e riserve (talora capziose): il soggetto ritenuto debole da alcuni, soprattutto l’obiettiva difficoltà di rendere in maniera convincente…

Claudio Abbado, in memoriam

Claudio Abbado, in memoriam

Numerose le iniziative in memoria di Claudio Abbado durante tutto il 2014, non soltanto in Italia ma anche all’estero, con la partecipazione dei Berliner Philharmoniker e altre orchestre da lui guidate.Il Musikverein di Vienna il 20 febbraio gli ha dedicato una Gedenkstunde, portando sul palcoscenico artisti fidati

«Die Soldaten», dramma delle solitudini

«Die Soldaten», dramma delle solitudini

Si esce da teatro diversi. Die Soldaten di Zimmermann è un’opera a cui non si può restare indifferenti, un’opera che scuote la coscienza, la prende a pugni. Frutto di una coproduzione con il Festival di Salisburgo, dove è stato rappresentato nel 2012, questo allestimento ha, fra i vari pregi, quello di aver portato per la prima volta alla Scala un colosso del teatro musicale novecentesco

Katia Labèque, io e Viktoria (Mullova)

Katia Labèque, io e Viktoria (Mullova)

Era nella sua casa parigina la pianista Katia Labèque nei giorni di Charlie Hebdo: «È stato terribile, terribile. Veramente uno choc, anche perché Charlie Hebdo è stato sempre nella vita di tutti. Erano persone veramente gentili, non sono stati offensivi o violenti». Raggiunta telefonicamente dal Corriere Musicale racconta l’episodio con estrema amarezza