Monthly Archives: Luglio 2016

La grande musica a Torino in piazza San Carlo (e non solo)

La grande musica a Torino in piazza San Carlo (e non solo)

UN BEL COLPO D’OCCHIO DAVVERO, a Torino le coreografiche quinte barocche di piazza San Carlo gremita di pubblico. Oltre 120 mila presenze, avvertono gli organizzatori, per il Festival di Musica Classica (edizione 2016) promosso dalla città. Dopo il successo di Butterfly, dal 13 al 17 sono state altre cinque sere di emozioni per un pubblico tanto vasto quanto composito e variegato, più attento, partecipe ed entusiasta. E questo non può che far bene alla musica ed alla città.

«Butterfly» ha inaugurato il Festival di Musica Classica di Torino

«Butterfly» ha inaugurato il Festival di Musica Classica di Torino

L’opera lirica un genere in crisi? Tutt’altro, e le prove per confutare tale affermazione non mancano certo. A Torino, la sera di martedì 12 luglio, una folla strabocchevole affollava la vasta piazza San Carlo, per l’inaugurazione dell’edizione 2016 del Torino Classical Music Festival. Sul palco Orchestra e Coro del Regio e in programma un allestimento semi-scenico della pucciniana Madama Butterfly che ha stregato un pubblico davvero trasversale, dunque lo zoccolo duro dei melomani incalliti..

«Linda di Chamonix» a Roma

«Linda di Chamonix» a Roma

Opera di puro belcanto, Linda di Chamonix fu nell’Ottocento tra i titoli più amati di Donizetti, e anche tra i più rappresentati, in tutta Europa. Poi cade a lungo nell’oblio. Si è vista ora al Teatro dell’Opera di Roma, dove mancava da più di un secolo, come titolo di fine stagione, in un bell’allestimento già presentato al Gran Teatre del Liceu di Barcellona. Melodramma semiserio, non è solo un geniale mix di stili, ma una partitura ricca di invenzioni, di arie e duetti molto elaborati, caratt

Berliner Philharmoniker a Parma con Yannick Nézet-Séguin

Berliner Philharmoniker a Parma con Yannick Nézet-Séguin

Se si volesse paragonarli ad un dolce, i Berliner Philharmoniker potrebbero essere una Saint-Honoré: un classico con una storia gloriosa e una fama inscalfibile, dal gusto talmente celebre e celebrato che si ha l’impressione di conoscerlo a menadito, ma che invece ad ogni assaggio torna a stupire per maestosità, eleganza, raffinatezza. Venerdì 2 luglio la compagine tedesca è approdata a Parma, nell’ambito della rassegna concertistica del Teatro Regio ParmaEstate, seconda e ultima tappa italiana

Lucide illusioni: arte e musica in Brian Eno

Lucide illusioni: arte e musica in Brian Eno

L’incontro ravvicinato con il musicista, produttore e artista visivo inglese Brian Eno, avvenuto lo scorso 25 giugno nella cornice del Giardino dell’Esedra di Palazzo Te, è stata l’occasione per riflettere sul significato dell’opera d’arte contemporanea in epoca digitale posta in dialogo con il contesto monumentale del Te.

L’uso di elementi elettivi che riguardano la musica, l’immagine, il tempo, lo spazio, la luce, l’architettura, sono qui mediati dalla tecnologia – cifra distintiva dei suoi..

Istanbul Music Festival nel segno di Shakespeare

Istanbul Music Festival nel segno di Shakespeare

A Istanbul di questi tempi si vive pericolosamente. Ma gli abitanti della grande metropoli sul Bosforo sembrano affamati di musica, e non hanno rinunciato ad affollare gli stupendi luoghi della città, come la Chiesa di Santa Irene, la chiesa armena di Surp Vortvots Vorodman, la basilica di Sant’Antonio, il Monastero di Hagia Triada, Le chiese di Surp Yerrortutyun e di Panayia Isodion, le sale da concerto İş Sanat e Lütfi Kırdar, che ospitano l’Istanbul Music Festival. Rassegna giunta quest’anno