Vienna, un nuovo Amleto per Anno Schreier


Il Theater an der Wien ha commissionato al compositore tedesco una nuova opera per il 400° anniversario shakespeariano. La composizione è in cartellone insieme al Macbeth di Verdi ed il Falstaff di Salieri


di Gianluigi Mattietti


PER IL 400° ANNIVERSARIO SHAKESPERIANO sono circolati, nei teatri d’opera, Macbeth, Otello, Falstaff, Roméo et Juliette,Capuleti e Montecchi, ma anche titoli un po’ più rari come Béatrice et Bénédict, per non dire delle Lustigen Weiber von Windsor di Nicolai, dell’Hamelt di Ambroise Thomas, dell’Amleto di Franco Faccio (a Bregenz e Wilmington), o delle incursioni novecentesche come A Midsummer Night’s Dream di Britten, The Tempest di Adès, il Lear di Reimann, che è ormai diventato un classico. Il Theater an der Wien ha scelto di celebrare Shakespeare con una trilogia, che comprende Macbeth di Verdi, Falstaff di Salieri (che è già una chicca) e un nuovo Hamlet, appositamente commissionato al compositore tedesco Anno Schreier.

Il compositore Anno Schreier | Foto © Anfried Zerche

Il compositore Anno Schreier | Foto © Anfried Zerche

Il libretto di Thomas Jonigk rileggeva in maniera molto personale la tragedia shakespeariana, riprendendo anche elementi dalla Historia Danica, epica nazionale danese dello storico Saxo Grammaticus, e dalle Histoires Tragiques di François de Belleforests. Jonigk ha voluto raccontare una moderna tragedia familiare, molto cupa, con una vasta gamma di intrighi, emozioni, risvolti sessuali, una vicenda senza vie d’uscita, costruita come una trappola: «Es gibt keinen Ausweg» («non c’è scampo»).



Prosegui la lettura di questo articolo o guarda il  contenuto multimediale iscrivendoti al Club dei lettori del Corriere Musicale con un abbonamento Rodolfo, Rodrigo o Conte d'Almaviva 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Gianluigi Mattietti

Docente di Storia della musica all'Università di Cagliari, autore di saggi e studi sulla musica del Novecento e contemporanea, collabora come critico musicale con le riviste Amadeus, The Classic Voice, Musica, Il Giornale della Musica, Golem informazione, Il Corriere Musicale.

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti