Addio a Mario Bortolotto (1927-2017)

È morto oggi a 90 anni il critico musicale Mario Bortolotto (leggi il commento alla notizia), figura di suprema eccellenza nella critica musicale italiana ed internazionale. Nato a Pordenone nel 1927, laureato in medicina, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Venezia, laureandosi anche in Lettere e Filosofia. Saggista, critico, musicologo, storico della musica e traduttore in particolare di E. M. Cioran (Confessioni e anatemi), T. W. Adorno e Karlheinz Stockhausen che conobbe durante l’epoca di Darmsdtat. Interessato specificamente allo studio dei rapporti tra musica e storia della cultura ha mantenuto strette collaborazioni e contatti con intellettuali, artisti e filosofi di varia estrazione tra i quali ricordiamo il grande musicista Camillo Togni, Cristina Campo, Alessandro Spina, Elémire Zolla. Ha collaborato anche con diverse riviste e periodici sia in Italia che all’ estero. Dal 1966 al 1972 ha diretto la rivista «Lo spettatore musicale». In occasione del suo ottantesimo compleanno, gli è stato dedicato un volume, edito dalla Edt, “Vivere senza paura”, in cui da varie personalità del mondo musicale italiano e straniero, gli viene tributato un omaggio critico. A questo link è possibile trovare un elenco delle ultima pubblicazioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti