Monthly Archives: Novembre 2017

L’italiana in Algeri a Palermo

L’italiana in Algeri a Palermo

L’italiana in Algeri è un’opera da maneggiare con cura, perché il livello della musica di Rossini è molto alto ma l’azione già di suo irreale si dispiega in una drammaturgia dall’equilibrio instabile. Che una donna destinata a un serraglio arabo riesca a darla a bere al Bey assatanato, a liberare gli altri prigionieri italiani, a imbarcare tutti per tornare in Italia, incluso il suo innamorato ritrovato – anche lui in condizione di schiavitù presso il Bey –, e persino a propiziare una …

Maurizio Pollini a Palermo, concerto ed incontro con i giovani del Conservatorio

Maurizio Pollini a Palermo, concerto ed incontro con i giovani del Conservatorio

La carriera di Maurizio Pollini è ormai lunghissima: quasi sessant’anni. In così tanto tempo, mentre il mondo cambia, anche l’interpretazione musicale rinnova i suoi concetti. Oggi chi osasse criticare a Pollini delle apparenze di scorretta lettura del testo di Chopin rischierebbe di passare per pedante molto più che negli anni ’60 o ’70 del Novecento, perché l’evoluzione della ricerca filologica accorda agli esecutori maggiore libertà rispetto all’interpretazione letterale del segno scritto.

Filippo Gorini: «Le Diabelli? Una grande Commedia sulla danza»

Filippo Gorini: «Le Diabelli? Una grande Commedia sulla danza»

«Ho cominciato a suonare all’età di cinque-sei anni, stimolato dall’ambiente famigliare. Benché i miei genitori siano dei fisici, in casa si è sempre respirata aria di musica. Sono stato fortunato ad avere già il pianoforte in casa, perché mio padre aveva studiato sino al compimento medio. Fino a dodici anni ho visto il pianoforte come un hobby, poi è stato folgorante l’ascolto di Schubert e Beethoven interpretati da Kempff e Brendel, che mi hanno fatto innamorare della musica. Ho cominciato…

Una Carmen tra le bandiere

Una Carmen tra le bandiere

Nessuno si sarebbe aspettato che il debutto a Madrid della Carmen di Calixto Bieito sarebbe avvenuto in un clima politico di alta tensione per l’esacerbarsi delle spinte secessioniste in Catalogna. La ripresa del Teatro Real ha infatti coinciso per pura casualità con i momenti più allarmanti di una crisi politica che ha avuto un forte impatto su tutti gli spagnoli, risvegliando sentimenti nazionalistici e manifestazioni di appartenenza alquanto inusuali. Con i balconi della città tappezzati di..

Aida rielaborata da Macerata a Bologna

Aida rielaborata da Macerata a Bologna

Il Teatro Comunale di Bologna non è lo Sferisterio di Macerata. Qui si tratta di uno spazio aperto, che in alto ha per architrave il cielo e che ha una scena tanto sterminata in larghezza quanto limitata in profondità. Là si tratta di uno spazio chiuso, con un boccascena che fissa stretti confini alla vista e con un palcoscenico che, al contrario, è assai più profondo di quanto la sala bibienesca lascerebbe immaginare. Creato per Macerata nel 2014 e ripreso per otto recite a Bologna dal 12 al 22

Pulcinella al San Carlo di Napoli

Pulcinella al San Carlo di Napoli

A cento anni dal viaggio di Igor Stravinskij e Pablo Picasso nella città partenopea, il Teatro San Carlo mette in scena il balletto in un atto con canto Pulcinella: quell’epifania che permise al compositore russo di procedere lungo nuove strade con uno “sguardo all’indietro” e l’altro “allo specchio”. Nato dal fascino contradditorio della città di Napoli, lo spettacolo di Stravinskij, Picasso e Massine presenta Pulcinella come maschera dal valore universale, capace di condensare in sé l’elemento

«Elektra» inaugura la nuova sede dell’Opera nazionale di Atene

«Elektra» inaugura la nuova sede dell’Opera nazionale di Atene

Da poco più di un mese l’Opera Nazionale di Atene ha trovato una nuova sede all’interno del Centro Culturale della Fondazione Stravros Niarcos. L’enorme complesso progettato dallo studio di Renzo Piano ospita nei suoi duecentodiecimila metri quadrati anche un parco con attrezzature sportive e la Biblioteca Nazionale e sorge nel quartiere di Kallithea, a una manciata di chilometri dal centro della città e a pochi metri dalle rive dell’Egeo…

Nel segno di Purcell con la ‘Stefano Tempia’ a Torino

Nel segno di Purcell con la ‘Stefano Tempia’ a Torino

Felice inaugurazione di stagione, in Conservatorio a Torino, la sera di lunedì 13 novembre 2017, per il cartellone 2017-18 dell’Accademia Corale ‘Stefano Tempia’: in assoluto la più longeva (o più propriamente la più precoce) delle associazioni musicali torinesi, essendo stata fondata nel lontano 1875, nonché la più antica accademia corale d’Italia. Fedele alla propria vocazione, la Tempia ha aperto nel segno del repertorio corale barocco. E dunque serata per intero dedicata al sommo Henry……

Alberto Savinio, il tratto della «Scatola Sonora»

Alberto Savinio, il tratto della «Scatola Sonora»

Specchio di un vivace angolo di vita musicale del primo Novecento, gli scritti musicali di Alberto Savinio (nome d’arte di Andrea de Chirico, fratello proprio di quel Giorgio De Chirico che fu celebre pittore della corrente metafisica) sembrano in parte riassumere il pensiero di Heinrich Neuhaus – il celebre insegnante, tra i tanti, di Svjatoslav Richter – secondo cui la critica musicale deve somigliare alla musica che descrive.

Seong-Jin Cho a Milano

Seong-Jin Cho a Milano

A breve distanza dalla comparsa milanese del pianista Danil Trifonov, un’altra giovane, ancor più giovane star del pianoforte ha debuttato al Conservatorio per la Società dei Concerti presentando un programma già consolidato poco dopo l’assegnazione del primo premio al Concorso Chopin di Varsavia del 2015. Stiamo parlando ovviamente di Seong-Jin Cho, il ventitreenne pianista sud-coreano che si è meritoriamente conquistato uno dei massimi allori nel campo delle tenzoni musicali e che ha …..

Fra Diavolo a Roma, formidabile Osborn

Fra Diavolo a Roma, formidabile Osborn

UNA PITTORESCA AMBIENTAZIONE ITALIANA SUL LITORALE DI TERRACINA, una storia d’amore tra i giovani e residenti Lorenzo e Zerlina, un matrimonio annoiato tra un Lord e una Lady di passaggio; soprattutto, un protagonista che dà il titolo all’opera ed è un brigante seducente, brillante, capace di tenere in scacco gli altri personaggi con abilità e fascino da Don Giovanni. Con questi ingredienti, Fra Diavolo ou L’Hôtellerie de Terracine di Daniel Auber esordì all’Opéra-Comique di Parigi nel 1830

Teodor Currentzis inaugura Lingotto Musica a Torino

Teodor Currentzis inaugura Lingotto Musica a Torino

Straordinaria apertura di stagione per Lingotto Musica, la sera di lunedì 30 ottobre 2017, a Torino presso l’Auditorium di via Nizza progettato da Renzo Piano. Una serata  tutta nel segno del Novecento russo, salutata da un successo a dir poco strepitoso da parte di un folto pubblico. Sul palco l’orchestra MusicAeterna ottimamente diretta dal suo fondatore, l’outsider Teodor Currentzis, per la prima volta nella città della Mole: orchestra di formazione relativamente recente, ma già agguerrita