Tutti i post di Daniela Gangale

L'autore: Daniela Gangale

È Dottore di Ricerca in Studi interdisciplinari di letteratura, estetica, arti e spettacolo ed è diplomata in Pianoforte. Parallelamente alla sua attività di ricerca, scrive di musica da oltre quindici anni, firmando articoli, interviste e recensioni legate alla musica contemporanea, ai rapporti tra la musica e i nuovi media e all'attualità musicale per varie testate nazionali oltre ad essere autrice di programmi di sala per le maggiori istituzioni musicali italiane. Vive a Roma, sua città adottiva e continua fonte di ispirazione.

L’inaugurazione del Festival Pergolesi Spontini per Francesco Degrada

L’inaugurazione del Festival Pergolesi Spontini per Francesco Degrada

Lacrimosa memoria, sorridente levità è il titolo che quest’anno è stato dato a tutta la manifestazione (che prosegue fino al 20 settembre in vari luoghi) e al convegno internazionale di studi che ha aperto il festival. La prima parte del convegno, dedicata alla memoria di Degrada, ha visto tra i relatori studiosi che lo hanno conosciuto e che hanno a lungo lavorato con lui a progetti pergolesiani; attraverso le parole autenticamente commosse e partecipi di Renato Di Benedetto, Cesare Fertonani, Angela Fiore, Paologiovanni Maione, Raffaele Mellace, Franco Piperno, Claudio Toscani…

Peter Eötvös e Martin Grubinger a Roma

Peter Eötvös e Martin Grubinger a Roma

Le muse ispiratrici, care alla mitologia classica, esistono anche nella storia della musica: sono generalmente musicisti in carne ed ossa, che col loro talento e la loro spiccata personalità colpiscono l’immaginario dei compositori e innescano quella scintilla che dà l’avvio all’opera d’arte.

Daniil Trifonov a Roma

Daniil Trifonov a Roma

Con un cambio di programma all’ultimo momento (la prevista Serenata di Stravinskij e i Miroirs di Ravel sono stati sostituiti dalle ben più severe Fantasia e Fuga BWV 542 di Bach nella trascrizione lisztiana e dalla Sonata n. 32 op. 111 di Beethoven; la seconda parte è rimasta invariata con i 12 Studi trascendentali di Liszt) Daniil Trifonov si è presentato venerdì scorso al pubblico di Santa Cecilia

Galghi (La Barca) a Roma

Galghi (La Barca) a Roma

Entrano in scena tenendosi per mano i protagonisti di Galghi – La Barca, andata in scena in replica lo scorso 2 luglio ai Giardini della Filarmonica Romana e in prima assoluta il 25 giugno; nei loro abiti tradizionali, prendono posto in una barca simbolica allestita sul palco all’aperto, per raccontare in parole e musica la loro storia di migranti.

Festa della Musica 2014

Festa della Musica 2014

Nata in Francia nel 1981 grazie all’architetto Christian Dupavillon, al critico musicale Maurice Fleuret e al politico Jack Lang, la Festa della Musica è una realtà che coinvolge ormai un ampio pubblico in tante città di tutta Europa. In occasione del solstizio d’estate le città aderenti all’iniziativa mettono in campo numerosissime occasioni musicali grazie alle quali l’arrivo della bella stagione è festeggiato in una sorta di rito collettivo in cui tutti (o quasi) possano esibirsi o ascoltare

music@villaromana 2014

music@villaromana 2014

A Villa Romana si respira aria buona. E non solo perché la villa è un posto magico, adagiata sulla via Senese appena fuori dal centro di Firenze, immersa in un parco pieno di cipressi e olivi e visitata di notte dalle lucciole; ma anche e soprattutto per il festival music@villaromana che non ha niente di stantio e prevedibile…

Roma Opera Aperta

Roma Opera Aperta

Nel suggestivo spazio delle Terme romane, che quest’anno potrà offrire 1400 posti in più al pubblico grazie a recenti lavori di ristrutturazione, gli appassionati d’opera godranno di ben 16 spettacoli, quasi il doppio di quelli dello scorso anno. «Vogliamo che Caracalla diventi un must per chiunque si trovi a Roma nei mesi estivi, cittadini e turisti»

Quartetto Diotima al Festival Controtempo

Quartetto Diotima al Festival Controtempo

Un raffinato intreccio di suggestioni storico-musicali è l’elegante segno distintivo del progetto che il Quartetto Diotima offre in questi giorni al pubblico romano, all’interno del Festival di musica contemporanea Controtempo, organizzato dall’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, in collaborazione con la Filarmonica romana