di Redazione

Fra tutte le opere di Johann Sebastian Bach, Il clavicembalo ben temperato è stata, se non la più importante, quella che ha segnato indelebilmente il corso della storia della musica: il sistematico utilizzo di tutte le tonalità per la composizione di preludi e fughe legittima l’abbandono di temperamenti non equabili (come il mesotonico) in favore di temperamenti più moderni. Per l’eccelsa Celine Frisch, esperta cembalista, la registrazione del primo libro è il risultato naturale di una costante attività di ricerca e studio del repertorio bachiano.

[restrict paid=true]

È opportuno ricordare che, data l’alta caratura dell’opera, i più grandi interpreti si sono confrontati con questa musica meravigliosa. Basti ricordare le registrazioni storiche di Gustav Leonhardt o, più recentemente, quelle di Ton Koopman. L’interpretazione della Frisch risulta essere particolarmente briosa: la scelta di proporre il preludio in Do maggiore in maniera scorrevole e leggera si rivela una scelta azzeccata, dato anche l’ottimo fraseggio. Si evidenzia così il carattere introduttivo, quasi preparatorio alla fuga. L’incipit di quest’ultima è davvero sorprendente: la Frisch dimostra nelle primissime note del soggetto che anche il clavicembalo possiede capacità espressive e coloristiche, articolando le note in maniera magistrale. Potrebbe sembrare ovvio esaltare una cosa così ovvio, ma spesso sono proprio le ovvietà a sfuggire alla mente dei grandi interpreti.

Un’altra caratteristica molto apprezzabile dell’interpretazione della Fischer è sicuramente il nitore della polifonia, reso grazie a una scelta di tempo sempre corretta. L’esecuzione del secondo preludio in Do minore ne è un chiaro esempio, così come il preludio n°9 in Mi maggiore. Degna di nota è anche la cura degli abbellimenti e in generale l’atteggiamento sempre informato rispetto alla prassi esecutiva, conditio sine qua non per un giusto approccio interpretativo.

[/restrict]

Pubblicato il 2017-02-15 Scritto da LorenzoGalesso

Related Posts

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensioni

Ben ritornato!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?