Luciano Berio. Nuove prospettive/New Perspectives

Luciano+Berio


di Paolo Tarsi


IN QUESTA NUOAVE E PREGEVOLE pubblicazione a cura di Angela Ida De Benedictis sono raccolti gli Atti del Convegno Internazionale Luciano Berio. Nuove prospettive / New Perspectives, svoltosi a Siena dal 28 al 31 ottobre 2008 presso l’Accademia Musicale Chigiana che ha organizzato le giornate in collaborazione con l’Università della città toscana. I lavori sono stati coordinati da un Comitato Scientifico del Convegno – il primo su simile scala mai dedicato al compositore ligure – composto da Gianmario Borio, Fiamma Nicolodi e Talia Pecker Berio.

berioI risultati di questa ricerca, che nell’incontro senese sono stati presentati in quattro sedute seminariali, si riscontrano nei dodici saggi che costituiscono la parte centrale del volume («Studi e contributi»). La prima parte («Keynote Lectures»), riporta invece le lezioni magistrali rispettivamente di apertura e chiusura del simposio (di Umberto Eco ed Edoardo Sanguineti), affiancate dagli elaborati che inaugurarono le due giornate di seminari (di Giorgio Pestelli e Jean-Jacques Nattiez). La terza e ultima parte dell’opera («Riflessioni conclusive») prende spunto dalla sessione finale dell’incontro, in cui un ampio dibattito sulle tematiche del Convegno fu introdotto da tre interventi di sintesi, abbozzati nel corso dei lavori da studiosi esterni al gruppo di ricerca (Giordano Ferrari, Thomas Gartmann e Susanna Pasticci), che qui acquisiscono la funzione di riflessioni integrative proiettate verso il proseguimento degli studi beriani.

Al testo, che racchiude un’indagine sistematica sull’opera e sul pensiero di Berio ponendo al tempo stesso nuove basi per la definizione della sua poetica, fanno da intercalare numerosi frammenti di partiture, schizzi e appunti musicali. I contributi (proposti in lingua italiana e inglese), nuovi per metodologia di ricerca e prospettiva interpretativa, permettono inoltre di riflettere su specifiche problematiche di carattere filologico-analitico ed estetico, nonché sullo stesso concetto di «musica» proprio a uno dei più grandi protagonisti del Novecento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Paolo Tarsi

Ha compiuto gli studi di pianoforte, composizione, organo e musicoterapia. Dedicatosi alla ricerca musicologica, rivolge particolare attenzione alla musica del secondo Novecento. Ha seguito corsi di giornalismo e musicologia jazz con Stefano Zenni e Luca Bragalini. Dal 2010 collabora regolarmente con la rivista Argo Ogra (www.argonline.it).

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti