XX e XXI

Le opere musicali complesse sono momenti insostituibili di un processo storico. Basta pensare a Beethoven e Schoenberg: i loro processi musicali, il loro pensare musicale, sembrano spesso dotati, addirittura, di un eccessivo spessore semantico.
Luciano Berio, Intervista sulla musica, Editori Laterza

Islanda, Dark Music Days 2017

Islanda, Dark Music Days 2017

L’Harpa, il nuovo, avveniristico auditorium di Reykjavík, ha ospitato anche quest’inverno i Dark Music Days, una rassegna di musica contemporanea che esplora le tendenze più radicali, iconoclaste, tipiche delle giovani generazioni, con istallazioni e soluzioni molto sperimentali. Ma tra i cinquanta lavori presentati c’erano anche concerti tradizionali e retrospettive dedicate ad alcune figure storiche della musica islandese del XX secolo. L’ottimo coro da camera Hljómeyki, ha reso omaggio a….

NYKY Ensemble e MuTe/CM&T al Festival Musica Nova di Helsinki

NYKY Ensemble e MuTe/CM&T al Festival Musica Nova di Helsinki

Pulsazione, ritmo, energia. Con questi tre termini si può descrivere la performance Cronos & Cosmos del NYKY Ensemble che, insieme ai tecnici del suono del Centro per la musica e per la tecnologia MuTe/CM&T dell’Accademia Sibelius, hanno concluso i convegno su György Ligeti nel prestigioso centro musicale Musiikkitalo di Helsinki. Fondato nel 2009 nell’Accademia Sibelius e coordinato dal professore Tuija Hakkila, NYKY Ensemble si occupa esclusivamente di musica contemporanea.

Festival Impuls e la Magdeburgische Philharmonie

Festival Impuls e la Magdeburgische Philharmonie

Nel Land di Sassonia-Anhalt ci sono alcune notissime rassegne musicali, gli Händel-Festspiele a Halle, il Kurt-Weill-Fest di Dessau, i Telemann Festtage di Magdeburgo. A Magdeburgo da otto anni esiste anche il Festival Impuls di musica contemporanea. Una rassegna che ha una peculiarità, rara in questo tipo di festival, perché non invita solo solisti e ensembles, ma lavora soprattutto con le proprie forze: quelle di un’orchestra stabile, la Magdeburgische Philharmonie, che garantisce una……

Contemporarities 2016 a Milano

Contemporarities 2016 a Milano

Si inaugura alle 19 di oggi a Milano con una conferenza sull’Histoire du soldat di Igor’ Stravinskij un nuovo appuntamento dedicato alla musica classica e contemporanea, del quale il Corriere Musicale è partner mediatico: Contemporarities, festival ideato dai musicisti Sebastiano De Gennaro ed Enrico Gabrielli in collaborazione con Santeria Social Club. Ben otto appuntamenti fra concerti e guide all’ascolto, distribuiti fra il 17 novembre e l’11 dicembre, con la partecipazione di musicologi….

«Aquagranda», l’epica dell’alluvione e il rito della speranza

«Aquagranda», l’epica dell’alluvione e il rito della speranza

Il sistema della lirica in Italia sembra avviato ad una traumatica palingenesi. Tempo sei mesi, e la delega in mano al governo per la riforma del settore potrebbe cambiare drasticamente il panorama dei teatri d’opera, riducendo decisamente il numero delle Fondazioni ammesse a percepire i pubblici contributi del FUS e creando una nuova categoria, i “teatri lirico-sinfonici”, costretti invece arrangiarsi da soli, autofinanziandosi. Si potrebbe essere, insomma, agli ultimi giorni di Pompei

Biennale Musica 2016

Biennale Musica 2016

Ha chiuso i battenti anche la Biennale Musica 2016, la Biennale del Leone d’oro a Sciarrino. Un’edizione un po’ sotto tono, con molte proposte diverse ma prive di un filo conduttore, e non sempre aggiornatissime sulle varie tendenze che emergono oggi nella musica contemporanea. Eppure, come sempre, è stato possibile trovare elementi di interesse in ogni concerto. Nel concerto di Concerto di Fontanamix, accanto a lavori recenti ma di vecchio stampo, si è ammirato il pezzo di un veterano come ….

Bologna Modern, le direzioni della contemporaneità

Bologna Modern, le direzioni della contemporaneità

Una rassegna di una mezza dozzina di concerti di musica soprattutto del Novecento, per la quale il Comunale di Bologna s’è alleato con Musica Insieme. L’hanno chiamata Bologna Modern, sottolineando con una a in meno l’estrema modernità del vecchio inglese; la cosa dovrebbe promuovere l’attività del Comunale, che “modern” non è da generazioni, usando la nuova sigla TCB, che avrebbe lo svelto carattere Usa (e getta) del parlar per sigle. Ok? Ok, ma TDC andrebbe bene? Comunque ci fosse stata . . .

«Il medico dei pazzi» di Battistelli, comicità pura alla napoletana

«Il medico dei pazzi» di Battistelli, comicità pura alla napoletana

Una scoppiettante commedia di Eduardo Scarpetta, ‘O miedeco d’e pazze, scritta all’inizio del XX secolo, considerata in certo modo “incunabolo” di una vasta e importante corrente di comicità alla napoletana, che ha dato frutti rigogliosi per decenni, fino alla grande stagione di Eduardo De Filippo. Un film molto popolare, firmato da Mario Mattoli, che quasi mezzo secolo dopo la commedia – nel 1954 – consegnava alle risate del vasto pubblico quella storia, allo stesso tempo offrendo una delle…

Lucide illusioni: arte e musica in Brian Eno

Lucide illusioni: arte e musica in Brian Eno

L’incontro ravvicinato con il musicista, produttore e artista visivo inglese Brian Eno, avvenuto lo scorso 25 giugno nella cornice del Giardino dell’Esedra di Palazzo Te, è stata l’occasione per riflettere sul significato dell’opera d’arte contemporanea in epoca digitale posta in dialogo con il contesto monumentale del Te.

L’uso di elementi elettivi che riguardano la musica, l’immagine, il tempo, lo spazio, la luce, l’architettura, sono qui mediati dalla tecnologia – cifra distintiva dei suoi..

«Luci mie traditrici» di Salvatore Sciarrino a Bologna

«Luci mie traditrici» di Salvatore Sciarrino a Bologna

Forse perché… Non direi sia il caso di iniziare così, anche se ogni incipit è un po’ un problema. Ma c’è qualcosa di elementare e chiaro che può essere detto subito: la scorsa settimana, al Comunale di Bologna, è andata in scena per la prima italiana una pièce di Salvatore Sciarrino, Luci mie traditrici, la cui prima rappresentazione, ovviamente all’estero, risale alla fine degli anni Novanta. Che cos’è? A mio parere un faticoso incanto sulla vicenda di un comportamento oggi piuttosto di moda…

«Albert Herring», Britten al Maggio musicale fiorentino

«Albert Herring», Britten al Maggio musicale fiorentino

Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino è, da tempo e in particolare negli ultimi quindici anni, il consolato di Benjamin Britten in Italia. Death in Venice, Peter Grimes, The Rape of Lucretia e The Turn of the Screw, suoi capolavori operistici, sono andati in scena in riva all’Arno in spettacoli tutti di riferimento, indimenticabili, che hanno in un sol tempo sensibilizzato il pubblico e l’orchestra al massimo compositore britannico del Novecento. Si rimpiange allora tanto più il Billy Budd…

«Pollicino» di Hans Werner Henze a Torino

«Pollicino» di Hans Werner Henze a Torino

Se fosse vivo avrebbe compiuto novant’anni, Hans Werner Henze grande innamorato dell’Italia tanto da aver eletto il nostro Paese a sua seconda patria; e di sicuro sarebbe stata una gran bella festa, per lui, al Regio di Torino che, nell’occasione dell’anniversario della nascita dell’autore di opere quali Boulevard solitude, Elegìa per giovani amanti e La gatta inglese (per limitarsi ai titoli più noti), ne propone, penultimo titolo in cartellone, la favola in musica Pollicino: che Henze compose