Si terrà lunedì 9 luglio, alle ore 12 nella Sala dei Mappamondi del Rettorato, la presentazione del premio di ricerca realizzato in collaborazione tra Università di Pisa e Agenzia Generale UnipolSAI divisione SAI di Pisa, finalizzato a documentare la presenza del famoso compositore Franz Liszt a Pisa nella prima metà dell’Ottocento.

La ricerca ha fatto emergere che il musicista ungherese, nel suo soggiorno pisano, ha avuto occasione di ammirare al Camposanto Monumentale il celebre affresco di Buffalmacco, da poco restaurato, che ha ispirato la composizione “Toten Tanz”. È stata inoltre scoperta l’esistenza di uno strumento, custodito in un’abitazione privata, sul quale è documentato aver suonato Liszt.

Alla presentazione interverranno, per l’Ateneo, il rettore Paolo Mancarella, il direttore generale Riccardo Grasso, i professori Maria Antonella Galanti eAlessandro Cecchi; per l’Agenzia Generale UnipolSAI, i dottori Giorgio Chiarini,Fabrizio Cusin, Dario Santi e Maurizio Sbrana.

Saranno inoltre presenti Carlo Cardella, proprietario del fortepiano su cui ha suonato Liszt, la professoressa Gabriella Garzella, in rappresentanza dell’Opera della Primaziale Pisana, e la professoressa Maria Teresa Storino, vincitrice del premio di ricerca intitolato a Liszt.

Related Posts

Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensioni

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?