La chiamano classica, ma è sempre contemporanea.
Informazione, riflessione, modernità della musica classica

In Italia la Chicago Symphony con Muti


Dopo i concerti in Russia, la tournée dell’orchestra statunitense con il suo direttore musicale prosegue nel nostro Paese con quattro date


di Magister


Per la prima volta da quando, nel 2010, è stato nominato direttore musicale della Chicago Symphony Orchestra, Riccardo Muti porta in Italia la portentosa compagine statunitense. La tournée europea è iniziata nei giorni scorsi con due date a Mosca e una a San Pietroburgo; i prossimi appuntamenti si terranno questa sera al Teatro dell’Opera di Roma, il 24 al Teatro San Carlo di Napoli; seguiranno le inaugurazioni straordinarie di due tra i più importanti Festival italiani: il 26, al Teatro Grande di Brescia, il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo e il 27 il Ravenna Festival, presso il Palazzo Mauro De André della città romagnola.

Quasi inesistenti le speranze di trovare biglietti: il “tutto esaurito” domina, vista l’occasione eccezionale. Il programma accosta la Suite sinfonica da “Il Gattopardo” di Nino Rota, musicista particolarmente caro a Muti, Tod und Verklärung di Richard Strauss e la Sinfonia n. 5 di Dmitrij Šostakovič.

 © Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter!

Ultimo tweet


Il Corriere Musicale | © 2014 All Rights Reserved

La chiamano classica, ma è sempre contemporanea.

C.F e P.I 02464250188 | R.E.A. di Pavia N° 275719