di Redazione

La Warner Classics ha recentemente pubblicato un doppio cd con il titolo eloquente di Shostakovich plays Shostakovich. Questo documento è testimonianza importante del Dmitri Šostakovič ottimo pianista e di quella passione per lo strumento che, parallelamente a quella per la composizione, a lungo trovò spazio nella sua vita musicale. Il primo dei due cd in questione è dedicato al Concerto op. 35 per pianoforte tromba ed archi, al Secondo concerto per pianoforte op. 102 e alla Sonata per violoncello, eseguita con Mstislav Rostropovich. Il secondo cd è solistisico e contiene le sue meravigliose Tre danze fantastiche op. 87, composte da giovanissimo, e dieci dai Preludi e Fughe op. 87 (il n. 1, 4, 5, 6, 13, 14, 18, 23 e 24) eseguiti, questi ultimi, tutti a Parigi, presso la Salle Wagram tra il maggio e il dicembre del 1958. A differenza di un’altra edizione, pubblicata dalla Emi nel 2000 all’interno della serie Composers in Person, la selezione è qui più ampia: in aggiunta sono infatti presenti la Sonata per violoncello e cinque preludi.

[restrict paid=true]

Fino a circa la fine degli anni Trenta Šostakovič si impegnò con dedizione a costuirsi una carriera da pianista. Nel 1927 partecipò al Concorso pianistico internazionale Frédéric Chopin e preparò ambiziosamente – in trentatré giorni – tutto il programma (tra cui il Concerto n. 1, la Polacca op. 44, alcuni Preludi dall’op. 28). La notizia di non essersi aggiudicato nessun premio fu per lui motivo di amara delusione. Da questo momento in poi Šostakovič decise di allentare la tensione che alimentava la sua ambizione pianistica e di dedicare più tempo alla composizione. In realtà non abbandonò mai realmente il pianoforte e si esibì pubblicamente anche dopo gli anni Trenta, seppur più sporadicamente. In Shostakovich plays Shostakovich sono raccolte infatti tutte esecuzioni del 1958, eccetto la Sonata per violoncello, eseguita dall’amico Rostropovich, la cui data rimane ignota ma che presumibilmente si riferisce ad un concerto dato a Mosca nel 1959.

Il cd doppio della Warner Classics offre uno squarcio dell’attività pianistica del compositore russo che esegue le proprie opere in un momento critico della sua esistenza. Proprio in questo periodo infatti iniziarono a manifestarsi i primi sintomi della grave malattia neurologica che lo condurrà alla paralisi della mano destra. Per motivi di salute in questi anni la sua attività concertistica se non una conclusione, registra un brusco rallentamento. Di qui in poi Šostakovič continuerà a suonare ma solo a casa propria, per pochi intimi. Nonostante questi primi dolorosi disturbi Shostakovich dimostra le sue doti eccezionali da pianista: intatto, pulito, nervoso. Non c’è la ricerca dell effetto, il suo suono è sempre cristallino, privo di orpelli e manierismi.

II valore di questo genere di registrazioni non deve essere ricercato unicamente nel suo aspetto più naïf, quello cioè di sentire, di potere giudicare con orecchie moderne i “grandi” compositori eseguire i loro pezzi. Ritenere che in questi cd siano racchiuse le volontà ultime ed eterne di chi quelle opere le ha scritte, senza tener conto del momento incalcolabile della performance e di tutte le variabili collegate ad essa e al tempo storico in cui si collocano, è senz’altro limitante. Questi documenti hanno infatti anche il potere di aprire una finestra sulla realtà esecutiva contemporanea all’autore. Inquadrate secondo una prospettiva più ampia le registrazioni storiche acquistano così un doppio valore documentario: sono sia voce di un tempo che espressione del singolo.

[/restrict]

Pubblicato il 2015-07-12 Scritto da MariaSeverini

Related Posts

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensioni

Ben ritornato!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?