Lang Lang e Herbie Hancock alla Scala

Dopo il successo ottenuto all’Arena di Verona due anni fa, arriva a Milano (Teatro alla Scala, lunedì 23 maggio, ore 20, Infotel 02 72 00 37 44) il duo Lang Lang/Herbie Hancock. Pianoforte a quattro mani e un’alternanza/collaborazione con l’orchestra dell’Accademia della Scala, diretta da John Axerlod. Curiosità e aspettative per un evento che riunisce due pubblici diversi, quello della classica e del jazz. In programma musiche di Gerwshin (Cuban Overture e Rhapsody in Blue; quest’ultima, nella loro interpretazione, è stata premiata nel 2008 con un Grammy), Ravel (Ma mère l’oye), Franz Liszt (Rapsodia ungherese n°2 in do diesis min. R 309) in una trascrizione originale per pianoforte a quattro mani,  Johannes Brahms (Danza ungherese n°5 in sol min) nellarrangiamento per orchestra di Albert Parlow della Danza ungherese n° 5 in fa diesis min. per pianoforte a quattro mani.  E naturalmente le improvvisazioni di Hancock e Lang.

 

[box bg=”#ededed” color=”#000″]

Lang Lang/Herbie Hancock
Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala
John Axelrod, direttore
Lunedì 23 maggio 2011, ore 20
Prezzi: da 66 a 5 euro
Infotel 02 72 00 37 44

[/box]

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti