di Redazione

È un Mozart intepretativamente complesso e variegato quello proposto dal pianista e compositore turco Fazil Say nella registrazione integrale delle Sonate di Mozart, ora pubblicate in 6 cd dalla Warner con la quale Say ha iniziato a registrare in esclusiva. Complesso e legato a doppio filo tra interpretazioni di stampo “tradizionale” e sguardi geniali,  freschi, qualcuno direbbe forse fin troppo “personalizzati”.
Pianista camaleontico, capace di letture accurate, opera scelte sonore tra rigore e libertà. Si prendano ad esempio la Fantasia in do min. K475 e il Presto della K310, due movimenti (forse più noti al grande pubblico di altri) dal carattere drammatico: nel primo ascoltiamo una lettura ed interpretazione ben fatta che si inseriscono nel solco della tradizione; nel secondo l’assenza, a nostro modo di vedere, del senso del dramma nell’attacco. Ma quanto genio ad esempio nella Sonata in do min. che segue la Fantasia oppure nella famosissima Alla Turca, che Fazil Say, come i suoi appassionata sanno, ha anche riletto in una virtuosa chiave jazzistica. Registrazione di qualità con una suddivisione della sonate nei vari cd secondo tonalità.

 

Pubblicato il 2016-12-23 Scritto da

CorrelatiArticoli

Articolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Recensioni

Ben ritornato!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?