Posts Tagged 'Ambrogio Maestri'

Falstaff alla Scala con la nuova luce di Damiano Michieletto

Falstaff alla Scala con la nuova luce di Damiano Michieletto

Falstaff è un’opera bellissima, mozartiana per quel suo mescolare gioia e dolore, follia e malinconia, divertimento e amara riflessione sulle cose del mondo. E come tale è molto amata dal pubblico della Scala che l’ha applaudita centinaia di volte nel corso di quasi 115 anni, nell’interpretazione di direttori famosi e di cantanti di grande rilievo. Un Falstaff per ogni Sovrintendente, come è stato dal 1980 in poi è forse un po’ troppo, e non ci eravamo ancora del tutto abituati al pregevole alle

«Falstaff» all’Opera di Firenze

«Falstaff» all’Opera di Firenze

Allestire Falstaff, l’ultima opera composta da Giuseppe Verdi nel 1893, presenta un primo ostacolo. Ovvero quello di trovare un protagonista che sia autorevole vocalmente e da un punto di vista scenico. In questo caso la scelta di Ambrogio Maestri ha messo un punto fermo nelle buone intenzioni dell’Opera di Firenze.

«Otello» al Regio di Torino

«Otello» al Regio di Torino

Un Otello a tutto tondo quello che al Regio di Torino ha di fatto aperto la stagione teatrale, dopo la Messa da Requiem che lo ha preceduto pochi giorni or sono. Sul podio Gianandrea Noseda in gran forma; ed ora al Regio sembra ormai essere ‘scoppiata la pace’, come ha scritto qualcuno, dopo le polemiche di quest’estate eccessivamente enfatizzate e l’attuale riconferma del sovrintendente Vergnano.

“Aida” di Zeffirelli: eterno rondò

“Aida” di Zeffirelli: eterno rondò

Gianandrea Noseda, buon ultimo dopo Chailly, Barenboim e Meir Wellber che erano stati co-protagonisti dello spettacolo di Zeffirelli negli ultimi sei anni, ha in parte seguito la visione trionfalistica del regista e scenografo, separando nettamente però la componente musicale d’impatto più eclatante da quella che commenta i momenti narrativi più intimi