Federico Mondelci dirige l’Orchestra di Roma e del Lazio

 

Orchestra di Roma e del Lazio, sul podio Federico Mondelci

Con le musiche di Morricone, Piovani, Duke Ellington e Roberto Molinelli, l’Orchestra di Roma e del Lazio diretta da Federico Mondelci, sassofonista di fama internazionale, propone al Festival Pontino un divertente omaggio alla musica italiana e alle colonne sonore di grandi film, insieme a quella americana resa immortale dal jazz. Un doppio appuntamento domani sera martedì 19 luglio all’Auditorium di San Domenico di Fondi e mercoledì 20 luglio nella suggestiva Grotta di Tiberio di Sperlonga.

Due concerti dell’Orchestra di Roma e del Lazio al Festival Pontino di Musica: oggi martedì 19 luglio alle ore 21.00 all’Auditorium di San Domenico di Fondi e il domani, mercoledì 20 luglio nella splendida Grotta di Tiberio di Sperlonga alle ore 21.30. Protagonista è Federico Mondelci che, oltre a dirigere l’orchestra si esibisce anche al sax, lo strumento che l’ha reso famoso in campo internazionale. Il programma scelto per questo doppio concerto getta un ponte tra Italia e America, facendo seguire alle musiche di Ennio Morricone e Nicola Piovani per alcuni celebri film – una antologia del primo e i celeberrimi La vita è bellaIl Marchese del Grillo del secondo – il jazz di Duke Ellington e, a conclusione, Four pictures from New York di Roberto Molinelli, che coglie lo spirito musicale della grande mela, dove si annullano le barriere tra musica colta e musica di consumo, tra tradizione europea e altre tradizioni, a cominciare naturalmente da quella afroamericana del jazz.

Per entrare nello spirito di questo concerto, dove si mescolano generi e stili all’apparenza eterogenei, bisogna idealmente mettersi nei panni di un italiano che, giunto a New York, vede crollare in un attimo tutte le sue convinzioni e scopre che, in quella città centro del mondo, la distinzione non è più tra generi, ma tra la musica che vale davvero e che lascia un segno immortale dietro di sé e quella che vive solo lo spazio di una stagione. Il concerto dell’Orchestra di Roma e del Lazio conduce, così, l’ascoltatore a fare questa esperienza, a guardare il mondo musicale in modo nuovo, ricordandosi improvvisamente che la parola “classico”, attribuita dai frequentatori dei concerti alla musica collocata tra la metà del Settecento e l’inizio Novecento, può valere per tutta la musica il cui valore dura nel tempo.

Ecco così che le colonne sonore di Ennio Morricone o di Nicola Piovani (che non a caso hanno ricevuto l’Oscar per il loro lavoro) da Nuovo Cinema ParadisoLa Leggenda del Pianista sull’Oceano, da La vita è bella al Marchese del Grillo, entrano di diritto nella sala da concerto, adattate appositamente per questo concerto, e diventano simbolo stesso della capacità evocativa della musica per il grande schermo. O ancora, ecco che il jazz da musica di consumo e di sottofondo diventa, nelle mani di artisti come Duke Ellington, esempio perfetto della capacità degli statunitensi di aggiornare i linguaggi e l’uso degli strumenti. Mentre Roberto Molinelli sarà per tutti una piacevolissima, inaspettata sorpresa. Ed ecco, infine, Roberto Molinelli, che ha saputo cogliere integralmente questo spirito ‘senza barriere’ nella ormai ‘storica’ Four Pictures from New York che, in un viaggio musicale tra descrittivismo e sentimento, jazz e tango, è la risposta, ogni volta stupita, di un europeo di fronte alla musica e allo spirito del Nuovo Continente.

 

Federico Mondelci è un sassofonista di livello internazionale che si è esibito nelle sale da concerto più prestigiose tra cui il Teatro alla Scala, la Carnegie Hall di New York, la Filarmonica di San Pietroburgo. Accanto alla carriera solistica affianca un’importante attività di direttore d’orchestra collaborando con solisti di fama internazionale come Ilya Grubert, Pavel Vernikov, Nelson Goerner, Francesco Manara  e Luisa Castellani. E’ inoltre fondatore dell’Italian Saxophone Quartet che dal 1985 si esibisce con successo in ambito internazionale.

[box bg=”#FF9900″ color=”#000000″]


Martedì 19 luglio, ore 21.00 – Fondi, Auditorium di San Domenico

Mercoledì 20 luglio, ore 21.30 – Sperlonga, Grotta di Tiberio

 

Orchestra di Roma e del Lazio

Federico Mondelci direttore e solista

Programma

Ennio MorriconeCelebrating Morricone (arr. di Roberto Granata)

Nicola PiovaniLa vita è bella (Buongiorno principessa, Foxtrot, Grand hotel valse, Finale), Il marchese del grillo

Duke EllingtonIn a sentimental Mood

Roberto Molinelli, Four pictures from New York, concerto per sax e orchestra

 

Biglietti: 10 e 15 euro.

 

Informazioni: Campus Internazionale di Musica, Via Varsavia 31 Latina, Tel 0773-605551;

www.campusmusica.itinfo@campusmusica.it.

[/box]

 

Comunicato stampa

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti