BIG NEWS

Addio a Mario Bortolotto (1927-2017)

Addio a Mario Bortolotto (1927-2017)

È morto oggi a 90 anni il critico musicale Mario Bortolotto, figura di suprema eccellenza nella critica musicale italiana ed internazionale. Nato a Pordenone nel 1927, laureato in medicina, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Venezia, laureandosi anche in Lettere e Filosofia. Saggista, critico, musicologo, storico della musica e traduttore in particolare di E. M. Cioran (Confessioni e anatemi), T. W. Adorno e Karlheinz Stockhausen che conobbe durante l’epoca di Darmsdtat.

Berliner Philharmoniker, fumata bianca

Berliner Philharmoniker, fumata bianca

DOPO LA ORMAI CELEBRE (e storica) fumata nera, oggi arriva la notizia della convocazione di una conferenza stampa (trasmessa anche in diretta streaming). Da ieri sera alcuni rumors predicono l’inaspettata elezione di Kirill Petrenko. Lo scorso 11 maggio i membri dell’orchestra, riuniti per la votazione, non erano giunti ad un compromesso soddisfacente, lasciando di fatto l’elezione del successore di Sir Simon Rattle incompiuta. . .

Addio a Luca Ronconi (1933-2015) | Fotogallery

Addio a Luca Ronconi (1933-2015) | Fotogallery

Il regista Luigi Ronconi è morto oggi a Milano. Il suo solido, costante e importantissimo contributo alla regìa del teatro d’opera lo ha presto reso un riferimento di caratura internazionale, uno dei più grandi registi dei nostri tempi. Davvero innumerevoli le sue regìe, a partire (in riferimento al teatro musicale) dalla fine degli anni Sessanta

È morto Frans Brüggen (1934-2014)

È morto Frans Brüggen (1934-2014)

È morto oggi all’età di 79 anni Frans Brüggen, direttore d’orchestra olandese e virtuoso del flauto a becco. In ottobre avrebbe festeggiato gli 80 anni con con l’Orkest van de Achttiende Eeuw (l’Orchestra del Settecento) da lui fondata nel 1981. La figura di Frans Brüggen è stata…

Carlo Bergonzi, voce leggendaria

Carlo Bergonzi, voce leggendaria

Bisogna immaginare un appassionato d’opera lirica, poco più che ventenne, messo difronte alla possibilità di ascoltare, dal vivo, la voce di uno dei grandi tenori della seconda metà del Novecento, ancorché ormai al termine di una lunga carriera. Era il 1 gennaio 2000 quando…

Addio a Giorgio Gaslini, musicista dall’Io irrefrenabile

Addio a Giorgio Gaslini, musicista dall’Io irrefrenabile

Come musicista ha avuto una carriera piuttosto lunga che iniziò nel 1945 con Gil Cuppini, per decenni il batterista italiano, e Gino Stefani, suo coetaneo, negli anni Sessanta e Settanta semiologo della musica nel Dams di Bologna. Dodici anni dopo, durante la seconda edizione del festival del jazz di Sanremo, fece discutere i quattro gatti del mezzo mondo jazzofilo con Tempo e Relazione