Gamo, da sempre “contemporanea” a Firenze

GIANCARLO CARDINI E JOHN CAGE


L a città di Firenze deve essere grata al Gamo. Perché da 33 anni, caparbiamente, l’associazione animata da Giancarlo Cardini riesce a portare avanti nel capoluogo toscano, la diffusione di quella che un tempo era detta musica contemporanea. Oggi i compositori del secondo novecento, le cui opere sono la caratteristica della programmazione del Gamo, sono divenuti dei classici anche grazie all’opera del sodalizio. Gli appuntamenti concertistici in calendario sono dedicati a un unico compositore a partire da quello inaugurale su musiche di Morton Feldman che si è tenuto il 1 dicembre nella sala del Buonumore del conservatorio Cherubini con il Quartetto Klimt.

Alla stazione Leopolda sabato 8 dicembre alle 21 si terrà invece un omaggio al compositore nipponico Toshio Hosokawa, che sarà presente in città. Forse l’appuntamento più atteso è quello del 16 dicembre (nuovamente al conservatorio Cherubini) con il tributo alla musica di John Cage nel centenario della nascita e 20 anni dopo un concerto Gamo con la presenza dello stesso Cage. Nell’occasione ci saranno due degli esecutori 1992: Roberto Fabbriciani e Cardini. Il programma alternerà pezzi degli anni ’40 e opere degli ultimi anni. Per informazioni sul cartellone completo: www.gamo.it, segreteria@gamo.it; telefoni 328/5384993, 338/9924584 (Michele Manzotti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'autore: Michele Manzotti

Nato a Firenze nel 1960, è musicologo e giornalista. Dopo essersi laureato in Lettere nel 1986, ha collaborato con varie riviste, e ha insegnato storia della musica al Liceo musicale di Arezzo. Assunto al «Resto del Carlino» nel 1990, dal 1995 lavora a «La Nazione», dove attualmente è all'ufficio centrale. Nel 2002 in «Civiltà Musicale» è stato pubblicato il suo catalogo delle musiche non operistiche di Arrigo Boito. Dello stesso anno è l'uscita del libro Attilio Brugnoli-Il pianoforte e la sua mano (Polistampa, Firenze) con cd allegato con la prima incisione assoluta delle musiche di Brugnoli, compositore di cui ha poi raccolto l'opera omnia per l'Enap stampata da Laterza nel 2006. Cura inoltre tramissioni per l'emittente Rete Toscana Classica e collabora con gli Swingle Singers.

Perché non dire la tua? Leggi e accetta la Policy sui commenti