Tutti i post di Michele Manzotti

L'autore: Michele Manzotti

Nato a Firenze nel 1960, è musicologo e giornalista. Dopo essersi laureato in Lettere nel 1986, ha collaborato con varie riviste, e ha insegnato storia della musica al Liceo musicale di Arezzo. Assunto al «Resto del Carlino» nel 1990, dal 1995 lavora a «La Nazione», dove attualmente è all'ufficio centrale. Nel 2002 in «Civiltà Musicale» è stato pubblicato il suo catalogo delle musiche non operistiche di Arrigo Boito. Dello stesso anno è l'uscita del libro Attilio Brugnoli-Il pianoforte e la sua mano (Polistampa, Firenze) con cd allegato con la prima incisione assoluta delle musiche di Brugnoli, compositore di cui ha poi raccolto l'opera omnia per l'Enap stampata da Laterza nel 2006. Cura inoltre tramissioni per l'emittente Rete Toscana Classica e collabora con gli Swingle Singers.

Ricordo di Ward Swingle

Ricordo di Ward Swingle

Ward Swingle, nato a Mobile in Alabama il 21 settembre 1927 e scomparso il 19 gennaio 2015 nella città inglese di Eastbourne, è stato uno dei primi musicisti che in tempi non sospetti aveva sperimentato la contaminazione con la classica senza dichiararlo come manifesto ideologico, ma mettendola in pratica con un gruppo da lui stesso ideato

«Falstaff» all’Opera di Firenze

«Falstaff» all’Opera di Firenze

Allestire Falstaff, l’ultima opera composta da Giuseppe Verdi nel 1893, presenta un primo ostacolo. Ovvero quello di trovare un protagonista che sia autorevole vocalmente e da un punto di vista scenico. In questo caso la scelta di Ambrogio Maestri ha messo un punto fermo nelle buone intenzioni dell’Opera di Firenze.

Firenze suona contemporanea

Firenze suona contemporanea

«Guardare la musica e ascoltare le immagini. Questa può sembrare una stranezza, ma mi è capitato di riflettere su questa prassi anche di recente quando ho visto degli spartiti antichi in un museo. In fondo realizziamo oggi con i mezzi a nostra disposizione ciò che veniva fatto anni fa grazie alla carta». La filosofia di William Kentridge, artista sudafricano tra i più celebrati nel panorama internazionale…

Orchestra della Toscana, presentata la stagione 2014-15

Orchestra della Toscana, presentata la stagione 2014-15

«Spero che Regione Toscana e Comune di Firenze promuovano un tavolo dove le istituzioni musicali della città si incontrino. Anche se non si trovassero all’inizio progetti di collaborazione, almeno si potrebbe evitare di programmare appuntamenti fissati lo stesso giorno e la stessa ora». Claudio Martini, presidente dell’Orchestra della Toscana…

Solo Belcanto

Solo Belcanto

Un teatrino con soli sessanta posti in una località di trecentocinquanta abitanti. Cinque concerti, uno dei quali a conclusione di una masterclass per giovani esecutori. Tutto originato dalla passione per il canto, anzi per il belcanto. Solo Belcanto è il titolo della rassegna organizzata a Montisi

Amici della Musica di Firenze, Stagione 2014-15

Amici della Musica di Firenze, Stagione 2014-15

È difficile scindere la presentazione del programma degli Amici della musica 2014-15 da una precedente, e inconsueta, conferenza stampa. Quella in cui il presidente Stefano Passigli annunciava le difficoltà economiche dell’istituzione con un appello agli enti locali. «Presento la stagione pur non avendo la certezza dei fondi – ha spiegato Passigli

Giuseppe Albanese, «Fantasia»

Giuseppe Albanese, «Fantasia»

Un viaggio nell’ottocento musicale pianistico sulle ali della fantasia. Intesa ovviamente come forma. Ludwig Van Beethoven, Franz Schubert e Robert Schumann (con l’op.27.2, la Wanderer D 760 e l’op.17) sono i compositori protagonisti del disco Fantasia, inciso da Giuseppe Albanese e stampato dalla Deutsche Grammophon. È lo stesso Albanese a spiegare la nascita del progetto durante la presentazione dell’album a Firenze.

Enoch Arden: l’amore, la crudeltà, il destino

Enoch Arden: l’amore, la crudeltà, il destino

Tra musica e teatro nel segno di Richard Strauss. L’anno del 150° anniversario della nascita del compositore coincide con quello della pubblicazione di Enoch Arden, poema di Lord Alfred Tennyson. Un testo che lo stesso Strauss ha poi ripreso anni dopo per un melologo. Questo lavoro, per pianoforte e voce recitante e con numero d’opera 38 è stato presentato al Maggio musicale fiorentino presso il teatro Goldoni.

I percorsi di Adriano Guarnieri

I percorsi di Adriano Guarnieri

È stato protagonista del Maggio Elettrico, il ciclo di concerti curato da Tempo Reale all’interno del tradizionale festival fiorentino. Di lui è stata eseguita una prima assoluta, Sospeso d’incanto n.3 per pianoforte e live electronics. Adriano Guarnieri, classe 1947, un’attività intensa come compositore a partire dagli anni Settanta, due premi “Franco Abbiati”, è stato ospite della serata…

June Anderson: «Amo e odio l’Italia»

June Anderson: «Amo e odio l’Italia»

A Firenze è stata protagonista nel 1983 di una memorabile edizione della Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti insieme ad Alfredo Kraus. Oggi torna in una dimensione totalmente diversa, quella del recital. June Anderson, soprano statunitense che ha affrontato i principali ruoli d’opera, sarà infatti domenica 25 maggio al Teatro Goldoni

Zubin Mehta a Renzi: «Defiscalizzare la cultura»

Zubin Mehta a Renzi: «Defiscalizzare la cultura»

«Ho soltanto una cosa da domandare al nostro primo ministro che sta facendo tante riforme. Gli auguro veramente di cuore di fare la defiscalizzazione anche per la cultura perché questo è importantissimo». Zubin Mehta, direttore principale del Maggio musicale fiorentino, ha lanciato questo appello a Matteo Renzi prima di illustrare il programma del festival giunto al suo 77° anno.